Ricambi e accessori, Assistenza

Daimler Buses: il frequente ricambio di aria combinato con i filtri attivi aumenta la sicurezza sugli autobus

Un elevato apporto di aria esterna, un rapido ricambio di aria e i filtri antivirali ad alte prestazioni: queste sono le misure adottate sui veicoli Daimler Buses per contrastare il COVID-19 e tutelare gli occupanti.

OMNIplus
  • Il Politecnico di Berlino: il rapido ricambio di aria consente di contenere la concentrazione di particelle
  • Il 99% delle particelle viene filtrato attivamente
  • I dispenser automatici di disinfettante contrastano la diffusione degli agenti patogeni

Stoccarda. Un elevato apporto di aria esterna, un rapido ricambio di aria e i filtri antivirali ad alte prestazioni: queste sono le misure adottate sui veicoli Daimler Buses per contrastare il COVID-19 e tutelare gli occupanti. L'efficacia di tali misure protettive viene confermata anche dai risultati di una ricerca condotta dall'Hermann-Rietschel-Institut del Politecnico di Berlino.

Relazione completa della ricerca condotta dal Politecnico di Berlino – Versione tedesca

Il dott. Martin Kriegel, direttore dell'Istituto: "Se si effettua un rapido ricambio di aria, la situazione dei passeggeri sugli autobus da turismo non è particolarmente critica rispetto ad altre situazioni quotidiane, a condizione che ci si attenga alle norme AHA (acronimo tedesco che si riferisce al rispetto della distanza di sicurezza e delle norme igieniche, nonché al costante utilizzo della mascherina). Il rischio rimane quindi molto basso, anche nel caso in cui all'interno del gruppo di passeggeri dovesse esserci una persona positiva al virus".

Gustav Tuschen, direttore del reparto Sviluppo della Daimler Buses: "La ricerca del Politecnico di Berlino ha evidenziato che le misure adottate sui nostri autobus, ad esempio l'utilizzo di filtri attivi dotati di rivestimento antivirale, rendono più sicuri i viaggi turistici in autobus. È per questo motivo che abbiamo deciso di condividere anche con la concorrenza la tecnologia adottata per questi filtri e le conoscenze ricavate dalla ricerca".

Espulsione dell'aria tramite il pianale del veicolo
I climatizzatori completamente automatici installati di serie contribuiscono in modo sostanziale all'aumento della sicurezza degli occupanti sugli autobus Mercedes-Benz e Setra. Grazie a un rapido ricambio di aria, essi riducono infatti il rischio di contagio a bordo dei veicoli.

Sui veicoli a pianale rialzato e sugli autobus da turismo a due piani, il dispositivo di espulsione dell'aria presente nel vano piedi consente un ricambio di aria costante, che impedisce un'elevata concentrazione di particelle.

La concentrazione di particelle non raggiunge valori critici
I nuovi filtri attivi aumentano notevolmente l'efficacia dei climatizzatori degli autobus Mercedes-Benz e Setra. Questi filtri antiparticolato ad alte prestazioni hanno una struttura progressiva multistrato e dispongono inoltre di un rivestimento con funzione antivirale in grado di filtrare anche le particelle più sottili. Le proprietà antivirali dei filtri indicate nella norma ISO 18184 sono confermate dai test fisici e microbiologici.

I nuovi filtri attivi vengono utilizzati sia per i filtri di ricircolo del climatizzatore sul tetto che per il climatizzatore anteriore. In questo modo è possibile filtrare fino al 99 percento delle particelle.

Il dott. Martin Kriegel: "Grazie all'utilizzo dei filtri antiparticolato ad alte prestazioni la concentrazione delle particelle è molto bassa anche nella modalità di ricircolo dell'aria. Il valore critico di 3.000 particelle, che si ipotizza possa essere il numero di particelle necessario per veicolare il virus, non viene raggiunto neanche dopo quattro ore di permanenza sull'autobus".

I nuovi filtri antiparticolato ad alte prestazioni con rivestimento antivirale sono disponibili per tutti gli autobus da turismo, compresi gli autobus a due piani e tutti gli autobus extraurbani a pianale rialzato.

Entro la fine dell'anno sarà possibile equipaggiare con i nuovi filtri attivi anche gli autobus urbani e tutti gli autobus Low-Entry di entrambi i marchi. I veicoli equipaggiati con i nuovi filtri verranno contrassegnati con un adesivo specifico applicato nella zona di accesso.

È possibile estendere la fascia termica in cui è garantito l'apporto di aria esterna
In presenza di temperature esterne normali, comprese tra 8°C e 26°C, il climatizzatore opera nella modalità di massimo apporto di aria esterna (tra l'80% e il 100%). In questo modo viene garantito un ricambio rapido dell'aria con una frequenza di 1-2 minuti.

In presenza di temperature più basse o più elevate, i climatizzatori operano nella cosiddetta modalità di miscelazione dell'aria. In questo caso il ricambio di aria nell'abitacolo viene eseguito ogni quattro minuti.

Su richiesta del cliente, è possibile aumentare la componente di aria esterna dei climatizzatori delle serie Mercedes-Benz Tourismo, Setra ComfortClass 500, TopClass 500, degli autobus a due piani S 531 DT e di tutti i veicoli extraurbani persino del 30 o del 40 percento, estendendo verso l'alto e verso il basso la fascia termica in cui è possibile utilizzare l'apporto massimo di aria esterna.

La componente di aria esterna nella serie Setra TopClass viene ulteriormente aumentata
Negli autobus da turismo Setra della TopClass l'aria esterna viene filtrata tramite il box sul tetto supplementari del climatizzatore integrato, che si trova sopra gli elementi di design La Linea. Grazie a questa soluzione in questi veicoli il ricambio di aria può essere eseguito ogni minuto; tale intervallo può essere esteso fino a tre minuti.

Nell'autobus a due piani Setra S 531 DT la fuoriuscita dell'aria nel piano superiore, regolabile dal piano inferiore, avviene tramite due box di sfiato e le aree di accesso. Al piano inferiore l'espulsione avviene tramite le griglie integrate nella plancia e nel pianale. In tutti gli autobus urbani e Low-Entry la frequente apertura delle porte alle fermate garantisce un apporto di aria supplementare.

Porte di protezione per il conducente su tutti gli autobus Mercedes-Benz e Setra
In tempi di pandemia, anche i conducenti degli autobus godono ora di una protezione completa. Per prevenire le infezioni trasmesse per via orale, Daimler Buses ha sviluppato per gli autobus urbani ed extraurbani e per gli autobus da turismo Mercedes-Benz e Setra delle porte di protezione per il conducente professionali, realizzate in vetro di sicurezza e in pregiato policarbonato. Le porte di protezione per il conducente sono disponibili sia per i veicoli nuovi che come soluzione di montaggio a posteriori.

Un principio sempre valido, anche quando si viaggia in autobus: igienizzare le mani è importante. Per questa ragione la Daimler Buses predispone per i propri veicoli esclusivamente dispenser automatici di disinfettante montati in corrispondenza del dispositivo di apertura delle porte. Questi dispenser consentono agli utenti di usufruire dell'erogazione del disinfettante senza che le loro mani entrino in contatto con il contenitore stesso, impedendo così la trasmissione degli agenti patogeni.

 

Più sicurezza ai tempi del COVID‑19.

Leggi gli articoli Mercedes-Benz

Misure igieniche e di protezione nel periodo del COVID‑19.

Leggi l’articolo Setra